Tre anni dopo, lassù ci sono ancora un cumulo di macerie e strade chiuse, salme avvolte nella plastica sotto tettoie provvisorie e la ricostruzione che non parte.
Così torna #NoiConVoi perché tanti lo hanno chiesto e perché lasciar calare il silenzio sarebbe una colpa e forse quello che tanti si augurano.

Il primo cui lo proponemmo fu Michele Scarponi, che partecipò alla prima edizione e disse subito di sì quando gli proponemmo di aderire anche alla seconda. Di lì a poco vinse la tappa di Innsbruck al Tour of the Alps e la dedicò a quella gente ferita e offesa. Per questo, se #NoiConVoi tornerà anche quest’anno sarà anche per omaggiare Michele.

L’appuntamento di cui prendere già nota è per il 20 ottobre 2019 e le modalità dell’evento saranno le stesse degli scorsi anni, mentre cambiano gli obiettivi, che sono consultabili nella sezione Solidarietà.

Settanta chilometri (pochi meno, in realtà). Cinquanta centesimi di euro per chilometro. Da Pescara del Tronto ad Amatrice e gran finale a Pretare.

Poco è cambiato. La disperazione è diventata rassegnazione. Gli stessi cumuli di macerie. Le stesse risposte poco incisive. E intorno montagne struggenti e scenari da cartolina. Aiutiamoli a rinascere.